Per termografia s'intende l'utilizzo di una telecamera a infrarossi (o termocamera), per la visualizzazione del calore emanato da qualsiasi oggetto che si trova ad una temperatura superiore ai –273,16°C (zero assoluto). L'energia termica, o infrarossa, consiste in una luce la cui lunghezza d'onda risulta troppo grande per essere individuata dall'occhio umano; si tratta della porzione dello spettro elettromagnetico che viene percepita come calore. Più è alta la temperatura dell'oggetto, più quest'ultimo irradierà raggi infrarossi, che il nostro occhio non è in grado di vedere.

L’utilizzo della termografia è il primo passo di Sepor per l’attuazione di una metodologia No Man Entry: grazie a questa tecnologia lo staff di Sepor è in grado è in grado di mappare e monitorare la conformazione dello sludge all’interno del serbatoio anche quando questo è in esercizio, senza necessità di aprire alcun punto di accesso.

Usando questa tecnica Sepor S.p.A. è in grado di identificare la migliore strategia di bonifica per ogni specifico serbatoio e, inoltre, di monitorare il processo di fluidificazione al fine di capire il punto di “mix” raggiunto dal prodotto in circolo.

Vedi demo